Sulle tracce della bellezza

Si è svolto domenica 19 dicembre il primo appuntamento nell’ambito del progetto “Sulle tracce della bellezza”, organizzato dall’Associazione Eppur si Muove e da CircoSvago con il patrocinio del Sistema Castelli Romani, dei Comuni di Velletri e Albano e con il contributo della Regione Lazio.

Al CREA Viticoltura-Enologia di Velletri è andata in scena la presentazione di due libri, grazie ai quali i rispettivi autori hanno potuto condurre il numeroso pubblico accorso nei sentieri da loro immaginati e raccontati. Dopo l’introduzione della presidente di Eppur si Muove Daniela Di Renzo e il saluto istituzionale della vice-Sindaca Giulia Ciafrei, ha avuto inizio la conversazione con gli ospiti. Filippo Cannizzo, con il suo “Lacrime di gentilezza. Sulle tracce della bellezza per una (ri)generazione umana”, ha realizzato un autentico omaggio alle pratiche gentili, proponendo uno sguardo sul futuro che richiede una trasformazione radicale del modo di pensare le relazioni e la convivenza. Prendersi cura della propria comunità vuol dire prendersi cura di sé e della possibilità di creare intorno un contesto gentile in grado di sostenere la nostra complessità. “Una storia scritta con i piedi”, invece, delle scrittrici Roberta Ferruti e Rita Coco, rappresenta un viaggio nel marasma delle normative che regolamentano i flussi migratori, ma anche il racconto delle nuove modalità per affrontare l’incontro tra diversità, in maniera pro-attiva e produttiva.

La migrazione per molti territori ha rappresentato e rappresenta la possibilità di far rifiorire luoghi abbandonati, dove l’indice demografico è in caduta libera, dove il senso di comunità è ancora forte e vuole spazio. Le parole chiave del primo appuntamento, “gentilezza” e “accoglienza”, hanno dato il via al progetto “Sulle tracce della bellezza”, un momento di riflessione e speranza, accompagnati dalla musica e della poesia delle ragazze e ragazzi del Campus R-Esistenze. A moderare gli incontri Giovanna Aragozzini dell’Associazione L’Asino e le Nuvole e Maria Grazia Forcina del Sistema Castelli Romani.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: