Presentazione Mediazione Familiare

La figura del mediatore familiare è ormai sempre più necessaria in caso di dissidi, problematiche di coppia, separazioni e divorzi. Un professionista specializzato, riconosciuto e regolamentato dalla legge, che si occupa di mediare fra le posizioni dei partner per trovare soluzioni condivise ed eque. Nel corso di mediazione familiare che sarà attivato, in modalità telematica, presso il centro “Eppur si Muove” di Velletri sono quattro i moduli specifici che si occupano di situazioni particolari. Quello della dottoressa Barbara Benincasa verterà principalmente sulla negoziazione e sulla sua utilità nella gestione del conflitto. “La negoziazione”, ha detto la dottoressa, “va intesa come forma di comunicazione strategica ad alto impatto emotivo, che partendo da una precisa unità di misura, gli interessi degli attori coinvolti, applica un metodo di risoluzione positiva del conflitto per soddisfare un unico obiettivo: identificare e comporre gli interessi delle parti attraverso una strategia basata sull’uso della ragione e sulla gestione dell’emotività. Risolvere i conflitti attraverso la negoziazione”, ha inoltre aggiunto, “non è un’applicazione statica delle regole, ma un’opportunità per progredire perseguendo il benessere e massimizzando il valore per sé e, al contempo, per la collettività”. La dottoressa Monica Locatelli, invece, si occuperà della relazione di coppia e della comunicazione nel modulo “Quando l’amore non basta”. “Nella coppia quando avviene un conflitto, il più delle volte per una comunicazione carente, i partner sono portati a incolparsi a vicenda invece di considerarlo un come un problema che può essere risolto. Si perdono di vista gli aspetti positivi”, ha dichiarato la dottoressa Locatelli, “che ciascuno dà all’altro e rappresenta per l’altro fino a mettere in discussione il rapporto in se stesso.  Per un rapporto duraturo e soddisfacente sono essenziali impegno, sensibilità, generosità, considerazione, lealtà, senso di responsabilità, fidatezza; occorre cooperare, scendere a compromessi, agire in base a decisioni prese in comune, avere flessibilità, tollerare errori, difetti e bizzarrie. Solo correggendo le interpretazioni sbagliate, e districando i nodi che stravolgono la comunicazione fra partener e sintonizzando le loro capacità di vedere e ascoltare correttamente i segnali che ciascuno invia all’altro, è possibile aiutare le coppie in crisi”. Il corso di mediazione partirà il 7 aprile, a cadenza bisettimanale, per un totale di quattro moduli da due ore e mezzo ciascuno. Per informazioni si può contattare il centro “Eppur si Muove” al 3917709041, su facebook o via email a eppursimuove.velletri@gmail.com.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: